Condividi Link.

Ordinanza N 7 della regione Emilia-Romagna


Entra in vigore, oggi 7 maggio 2020, l'ordinanza regionale N 7 del 06/05/20 che concede di svolgere l'attività sportiva oltre che a livello individuale anche all'interno di strutture e circoli sportivi.

L'attività consentita va svolta all'aperto, rispettando le misure di distanzimaneto ed escludendo contatti fisici tra gli atleti. restano eslcudi l'utilizzo di Spogliatoi, palestre (in-door) piscine bar e ristoranti afferenti alle stesse strutture.

Riportiamo qui di seguito il testo dell'ordinanza (specificatamtne ai punti 3 e 4) e il link del testo completo.

ORDINA

  1. è soppresso il limite all’ambito provinciale per gli spostamenti disciplinati dall’art. 1 lett. a) del DPCM del 26 aprile 2020 stabilito dal punto 10 dell’ordinanza 30 aprile 2020;
  2. sono consentiti all’interno dell’intero territorio regionale, in forma individuale o insieme a persone conviventi, gli spostamenti delle persone fisiche per fare la spesa e quelli disciplinati dai punti 2, 8 e 11 dell’ordinanza 30 aprile 2020 e dal punto 1 dell’ordinanza del 28 aprile 2020;
  3. l’attività sportiva è consentita anche all’interno di strutture e circoli sportivi, se svolta in spazi all’aperto che consentano nello svolgimento dell’attività il rispetto del distanziamento ed evitino il contatto fisico tra i singoli atleti. Resta sospesa ogni altra attività collegata all’utilizzo delle strutture di cui al periodo precedente compreso l’utilizzo di spogliatoi, palestre, piscine, luoghi di socializzazione, bar e ristoranti;
  4. l’accesso agli specchi d’acqua per lo svolgimento delle attività sportive acquatiche individuali può avere luogo esclusivamente secondo specifiche modalità definite dalle singole amministrazioni comunali;
  5. le disposizioni della presente ordinanza entrano in vigore a far data dal 7 maggio 2020;
  6. la presente ordinanza è pubblicata integralmente sul Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna Telematico ed è trasmessa al Presidente del Consiglio dei Ministri, al Ministero della Salute e altresì notificata ai Sindaci e ai Prefetti della Regione.

Stefano Bonaccini

 

Il testo completo dell'ordinanza è scaricabile a questo link.

Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Preferenzecookies